Come – già in passato – le console-war ci hanno insegnato, non sempre il miglior hardware/software vende di più sul mercato; e questo vale anche per la VR e i suoi visori.

Molto spesso abbiamo visto che le line-up, i titoli in esclusiva, facevano realmente la differenza a dispetto di una migliore macchina, ed per questo motivo che la “battaglia” dei visori VR si sta facendo sempre più serrata sul versante applicazioni.

Oculus Rift e HTC Vive sono stati commercializzati da 6/7 mesi circa, a differenza del PSVR, che uscirà tra 10 giorni, ma questo non è necessariamente un vantaggio…almeno così la pensa Sony, che ha deciso di prendersi più tempo, progettare e realizzare una miglior macchina (PS4PRO) per supportare la VR, ma soprattutto realizzare titoli tripla A da offire esclusivamente.

E’ notizia ufficiale di ieri l’annuncio da parte di Playstation EU – tramite canale ufficiale Twitter – che Resident Evil 7 sarà esclusiva Playstation VR per i primi 12 mesi dalla data di rilascio; un’esclusiva temporanea, che va tanto di moda ultimamente – ricordiamo Rise Of The Tomb Raider in esclusiva per un anno XbobxOne – seguita dalla notizia di oggi che anche “Batman: Arkham VR” avrà stesso destino, con la sola differenza che sarà un titolo esclusivo PSVR per 6 mesi, invece che 12.

 
PSVR annuncia titoli esclusivi.
E’ chiaro che solo il tempo ci dirà se questa strategia di Sony di puntare sui titoli originali sortirà benefici sulla vendita dei visori, come è chiara anche la strategia di Sony di puntare  -relativamente- sulla fascia medio/bassa di prezzo del mercato assieme a titoli unici da offire alla propria utenza.

 

PSVR annuncia titoli esclusivi.

Per quanto riguarda il supporto futuro di questi titoli anche su Oculus Rift e HTC Vive, niente di ufficiale è stato ancora dichiarato, pertanto rimanete con noi per aggiornamenti e news!