Shuhei Yoshida -presidente di SCE (Sony Computer Entertainment) Worldwide Studios– torna a parlare della VR, e lo fa, come sempre, in un modo mai banale.
Con l’ormai imminente avvento delle versioni commerciali (inizio 2016) dei vari HMD, quali Oculus, HTC Vive, Google Glasses, Gear VR etc. abbiamo già imparato che questi innovativi dispositivi non serviranno soltanto al gaming; oltre a vari film o contenuti a 360 gradi, si pensa diventeranno parte integrante delle nostre vite in molti altri campi, come ad esempio quello medico.

Playstation VR

 

In questo senso, qualche giorno fa, aveva parlato Yoshida:” Sono un grande fan dei video a 360 gradi e degli studios che puntano a fornire quel tipo d’esperienza. Hanno chiaramente capito la forza che potrà avere questo tipo d’intrattenimento perché le persone che provano quest’esperienza hanno la sensazione di essere all’interno dei contenuti, di farne parte, invece che osservarle soltanto dallo schermo di un computer o di un Tv. Forza d’intrattenimento che, appunto, viene espressa in un forma “nongaming” – fuori dal contesto del videogioco- .”

Shuhei Yoshida

 

Continua Shuhei Yoshida dicendo che è un tipo d’intrattenimento che sicuramente Playstation VR avrà, perché sia lui che la compagnia sanno che l’intera realtà virtuale sarà molto più che un nuovo modo di giocare. “La VR potrebbe diventare un nuovo modo d’apprendimento, d’informazione. In campo medico potrebbe aiutare a migliorare la salute delle persone attraverso nuovi metodi d’esame per esempio. Per questi motivi credo che questa tecnologia, queste app “fuori dal gioco” avranno un ruolo fondamentale nell’intera esperienza VR.”  queste le parole del presidente di SCE.

Continuate a seguirci per aggiornamenti e news!