La Realtà Virtuale sarà un prodotto mainstream nel 2020.” queste le parole di John Riccitiello, CEO di Unity, famoso motore grafico.
John Riccitiello CEO di Unity parla della VR
Indubbiamente quest’anno è stato l’anno della VR, del lancio sui mercati consumer. Numerosi i visori usciti, dai più attesi Oculus Rift, Playstation VR e HTC Vive, fino a quelli mobile o sviluppati da piccole compagnie; così come anche tante sono state le applicazioni uscite, giochi, esperienze, film, documentari, eventi live etc.
La strada intrapresa è sicuramente quella giusta, ma ci vorrà ancora del tempo prima che questa tecnologia diventi “quotidiana”, alla portata di tutti, sia in termine di ottimizzazione che di praticità.

In ogni caso il trend della VR, e la sua crescita sono stati esponenziali, c’è quindi da essere ottimisti.
Ottimisti come appare essere il CEO di Unity, John Riccitiello, che recentemente ha tenuto una seduta di “AMA” (Ask me anything) su Reddit.
Questo un sunto delle sue risposte:” Ho sempre creduto fortemente, da tanto tempo ormai, nella VR/AR. Quando mi metto un visore, che sia per la VR o per la AR, e provo qualcosa di grandioso, qualche applicazione o esperienza esaltante non ho dubbi: il futuro di queste tecnologie sarà enorme. Credo però che ci vorrà ancora un po’ di tempo, un paio d’anni, per raggiungere quel tipo di audience che hanno adesso le console, prima, e gl’utenti dotati di smartphone, successivamente. Anche il 2017 sarà un anno in cui la crescità sarà esponenziale, ma non mi aspetto la definitiva consacrazione durante quest’anno.John Riccitiello CEO di Unity parla della VR
Sicuramente un aspetto molto importante, che traina queste tecnologie, sono i videogame, ma l’industria è frizzante, vivida, si muove rapidamente e si sta velocemente espandendo in altre direzioni, in altri campi, come quello educativo, della medicina, delle industrie etc. Per questo motivo credo che in futuro saranno molte più le applicazioni ‘non-videogame’ nell’ecosistema della VR.”

La VR si sta quindi espandendo sempre più, anche secondo John Riccitiello, soprattutto in quei campi estranei ai videogame, che al momento la fanno da padrona, oltre a trainare questa tecnologia. Unity stessa sta lavorando duramente, con la versione 5.5 del proprio motore grafico uscito il mese scorso (Novembre), e la versione 5.6 (beta) già alle porte insieme ad un nuova build sperimentale di EditorVR.

Possiamo quindi concludere che questo 2016 è stato l’anno della VR, della sua “reale” nascita, e gl’anni a venire saranno di crescita, rapida, rapidissima, fino a diventare mainstram, come dice e sostiene il CEO di Unity.