ESL – una compagnia di eSport – dopo aver trasmetto un torneo di “Counter-Strike: Global offence” in VR, grazie alla collaborazione con SLIVER.tv (broadcaster di contenuti 360°), annuncia ufficialmente che la partnership sarà estesa per ulteriori  eventi futuri.

Proprio in questi giorni, SLIVER.tv, sta trasmettendo in live-streaming VR tornei di Counter Strike, ma anche di League of Legend – famosissimo gioco online del genere MOBA, sviluppato da Riot Games -,titolo amatissimo e con una grandissima community di fan e giocatori.

Durante le dirette gli spettatori potranno godere di due visuali principali: la prima dall’alto, classica, per poter vedere l’intero svolgimento del gioco, mentre la seconda sarà in prima persona, dove saremo noi a decidere la visuale di quale giocatore sul campo di battaglia vorremo seguire.
Sarà inoltre fornita una nuova feature di statistiche, che sarà sempre presente in un riquadro visibile dallo spettatore, che fornirà in tempo reale le statistiche riguardante la partita e i giocatori; questo vuol dire poter seguire in real time le KDS‘s (kill-death-assists ovvero persone uccise, morti subite e assist di ogni giocatore o squadra nel complesso), accompagnata anche da “momenti chiave” da rivedere (come ad esempio quando un giocatore riesce ad ottenere un alto numero di uccisioni), oltre ad una cronologia dettagliata di strategie usate durante il match da parte delle squadre.

 

ESL e SLIVER.tv per trasmettere eSport in VRESL e SLIVER.tv per trasmettere eSport in VR

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Questi live-streaming, curati da ESL insieme a SLIVER.tv, saranno visibili attraverso l’applicazione ufficiale di SLIVER.tv disponibile nei vari store (Oculus Store per Gear VR e Oculus Rift, Steam VR per HTC Vive, iOS e android per Google Cardboard) per i maggiori visori VR mobile e PC del momento, oppure anche direttamente dal sito LINK   per una visione 360° senza l’ausilio di un visore.

Era solo questione di tempo prima che la VR incontrasse il fenomeno degli eSport (Sport elettronici, ovvero quei videogiochi giocati a livello competitivo organizzato), che ormai da anni può contare su un grandissimo seguito da parte dei fan, eventi sempre più popolari ed affollati, e di conseguenza, anche un grandissimo giro di denaro…chiamarlo fenomeno è ormai riduttivo.