Tutti (o quasi) sappiamo dell’eccentricità del chitarrista dei Queen, Brian May, da sempre anche grande fan della stereoscopia, tanto da farne uso spesso sui palchi da lui calcati in giro per tutto il mondo.
Questa passione per la stereoscopia l’ha prima portato a fondare la London Stereoscopic Company Ltd. insieme ad altri membri appassionati come lui, sino a creare un visore VR di proprietà in uscita tra pochi giorni.

Il visore prende il nome di “OWL VR“, ed inizialmente nasceva come espansione del  visore della compagnia “OWL Stereo Viewer” (dove si potevano godere di immagini in formato 3d stereoscopico) per poi diventare qualcosa di più grande; un progetto ambizioso, un visore che con l’ausilio di uno smartphone permetterà di vedere non solo immagini 3D presenti in rete, ma anche quelle scattate dagl’utenti stessi, oltre a supportare le varie applicazioni VR mobile disponibili nelle varie app store, che lo renderà appunto un visore VR mobile a tutti gl’effetti.

Brian May: la stereoscopia e un visore VR

Brian May, in merito alla produzione di questo visore ha voluto cosi commentare:” Ultimamente la Realtà Virtuale è piombata nella vita delle persone come un temporale, con una quantità di contenuti disponibili sempre maggiore, anche se fino ad oggi il range di scelta per l’utente era un po’ limitato da visori molto costosi che forse non tutti possono permettersi ad altri più abbordabili ma che però non rendono giustizia al formato (VR); il kit OWL VR per smartphone che abbiamo progettato cambierà questo scenario. Infatti a fronte di una spesa modesta tutti potranno provare un esperienza della VR  di qualità abbinato all’affascinante mondo della stereoscopia.

Un visore che sicuramente si presenta con diverse feature interessanti, e che congiunto ad un prezzo di 25 sterline (acquistabile sul sito  ) rende il prodotto davvero appetibile.