Atsushi Morita, presidente di Sony Computer Entertainment Asia e Giappone, ha recentemente rivelato alcune strategie per il futuro, tese a far sì che Playstation VR non sia soltanto una moda, un fuoco di paglia destinato a spegnersi non appena passato l’entusiamo per l’avvento della VR.
D’altronde di casi simili in passato ce ne sono stati, basti pensare ai vari gadget Nintendo, i vari WII Fit, il Kinect per Xbox 360 che avrebbe dovuto rivoluzionare il mondo videoludico, stando alle parole di Microsoft; questi sono solo alcuni esempi di periferiche che avrebbero dovuto portare rivoluzioni e che invece sono finite nel dimenticatoio. Un destino che Morita è convinto non sarà quello della VR e di Playstation VR nello specifico.

 

atsushi-morita

 

Atsushi Morita parlando con Famitsu ha spiegato alcune strategie che verranno messe in atto per supportare Playstation VR, come ad esempio allestire degli stand nei negozi videoludici sparsi per tutta l’Asia dove far provare Playstation VR agli utenti prima di un eventuale acquisto, per farne comprendere appieno l’esperienza. Un’altra linea guida da seguire , stando a quanto dichiarato, è e sarà quella di dare pieno supporto agli sviluppatori, il cui lavoro  è fondamentale per la riuscita di Playstation VR, grazie a titoli di spessore. Ed infine di non restringere l’esperienza di Playstation VR soltanto all’ambito videoludico, ma di esplorarne le potenzialità a 360 gradi, valutando anche esperienze oltre al videogame in sé.
Questi quindi alcuni piani da parte di Sony per supportare Playstation VR, e fare in modo che il suo successo duri nel tempo.

Voi cosa ne pensate, avete fiducia in Sony e Playstaion VR?

Continuate a seguirci per aggiornamenti e news!