Epic Games, grazie al suo popolarissimo game-engine (Unreal Engine 4), ha svolto un ruolo importante nel corso degli ultimi anni nel settore della realtà virtuale (VR), fornendo agli sviluppatori di videogames strumenti di prim’ordine per la creazione di contenuti per i diversi device HMD (Oculus Rift, HTC Vive e PlayStation VR). Per mostrare l valore del loro software e le potenzialità dei loro contenuti in versione VR, Epic Games ha realizzato alcune demo sviluppate in modo specifico per gli HMD e sta lanciando il primo titolo di questo progetto denominato ‘Sense of Presence’ (Senso della Presenza), per il cui lancio è stato coinvolto perfino Palmer Luckey in persona.

<iframe width=”560″ height=”315″ src=”https://www.youtube.com/embed/2AmauKalBJs” frameborder=”0″ allowfullscreen></iframe>

La prima release di ‘Sense of Presence’ è denominata, in modo forse eccessivamente didascalico ‘Che cosa è realtà virtuale?’. Ed è di questo che effettivamente tratta il video. Per spiegare l’esperienza VR sono stati scomodati, oltre al sempre più appesantito Luckey, assoluti big del settore come il CTO di Epic Games Kim Libreri, il CEO di 3D Live Nathan Huber, il co-fondatore di Magnopus Alex Henning e il regista Sam Macaroni – che fonti ben informate dicono ‘ossessionato’ dalla VR. A corredo di questo imponente arsenale di nomi, non potevano mancare le reazioni più o meno spontanee dei ‘fans’, ripresi duranti eventi recenti del settore.

Il video, assolutamente consigliato soprattutto a chi si avvicina soltanto adesso al mondo degli HMD, si discute delle origini della VR e di come la stessa si sia evoluta, a partire dai racconti di fantascienza, per diventare qualcosa di reale e tangibile. Non mancano ovviamente nemmeno inserti video di alcuni titoli VR sviluppati con il game-engine UE4 (come Valkyrie della CCP Games e Loading Human della Untold Games).